Visualizzazioni totali

Amici

martedì 22 settembre 2009

Giro Delle Mura di Loano





Si è svolta domenica 20 settembre la terza edizione del Giro Delle Mura, Memorial Romanisio, a Loano. Anche quest'anno la competizione era valevole come campionato regionale di corsa su strada di 10 km.
Ho partecipato anche io. Dopo la discreta figura dell'anno scorso (vedi post pagine precedenti), ho deciso di schierarmi al via, convinto più che mai che potevo migliorare il tempo ottenuto allora.
Non ho fatto, come sempre.... :-), una gran preparazione specifica, anche se devo dire che questa volta ero piuttosto allenato, perchè è comunque da più di un mese che corro 3 volte alla settimana e, devo ammettere che, stranamente, ho inserito anche alcuni allenamenti di qualità (ripetute sui 1000 e sui 2000 m). L'obiettivo (non) dichiarato, era di scendere sotto i 39' (l'anno scorso avevo corso in 40' netti).

La giornata è partita con il piede sbagliato, cielo nuvoloso, qualche goccia di pioggia. Non è che la cosa mi disturbasse molto, ma avevo il timore di sbagliare, come sempre, abbigliamento. Arrivo a Loano con un buon anticipo, soprattutto per trovare posteggio. Il problema non si pone, però, perchè per gli "atleti" parking riservato!! Una delle tante figate di questa gara.
Ritiro del pettorale, qualche parola con gli amici /avversari, le foto di rito con la famiglia e riscaldamento. Il tempo migliora. Bene. Il gruppo dei partenti è numeroso (quasi 400) e agguerrito, si registrano nomi di spicco del panorama podistico italiano (Sanna, Quaglia, Ferrara...), sia maschile che femminile. Insomma, una bella battaglia. In un attimo siamo sulla linea di partenza. Mi piazzo in una buona posizione, minuto di raccoglimento per le vittime dell'attentato di Kabul, e VIAAAA!!!!
Gara che parte veloce (forse troppo...), io non sono da meno. Il percorso è un circuito, molto bello, chiuso al traffico, pieno di gente. Un'altra figata.
Giro deciso ai 5000 (17'50" più o meno), e mi sembra di stare piuttosto bene. Sembra, perchè dopo circa 1 km, male al fegato forte, che mi impedisce di respirare profondamente. Rallento un pochino, sento che lentamente il dolore regredisce. Tengo un ritmo leggermente inferiore e stringo i denti. All'ottavo km cerco di scuotermi un po' dal torpore che mi ha preso, respiro, spingo sulle gambe, ormai ci siamo. Corro per qualche centinaio di metri da solo, ma poco prima dell'ultima curva, sento dei passi forsennati dietro di me... Svolto e un'ombra mi affianca. Cavolo, volata. 150 m con il cuore in gola, tutta a manetta!!! Il mio avversario non riesce a superarmi, il tempo è eccezionale: 36'54''!!!!
Respiro a stento, ma sono molto felice, soddisfatto. Un veloce e sudato abbraccio a Marina e Paride, e via al ricco ristoro e a ritirare il pacco gara. Anche questo una figata.
Mi chiameranno anche sul podio a ritirare un premio, come terzo classificato della categoria non tesserati Fidal. Ennesima figata.
Grande gara, molto ben organizzata da parte dei Runners Loano.
Per la classifica e le foto: www.runnersloano.it.

2 commenti:

  1. ....ne ero già al corrente...da ieri. Che dire di te Doc? Sei il nostro bell'"Esempio"...

    RispondiElimina
  2. ... proprio un bell'esempio!!!
    ;-)

    RispondiElimina